Responsive image

Informazioni sul progetto

I diritti delle persone con disabilità, incluso il diritto all'informazione e all'educazione sulla sessualità, sono elencati nella "Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità" e sono stati ratificati dall'Unione Europea e da tutti gli Stati membri.

Con un'espressione aperta sulla sessualità ed esperienze sessuali o sensuali positive, le persone di solito si sentono meglio, hanno una migliore immagine di sé, diventano emotivamente più forti e meno vulnerabili alla violenza sessuale. Sono anche in grado di ridurre i farmaci in alcuni casi. Le persone con disabilità hanno gli stessi bisogni e desideri delle altre persone, ma spesso non hanno la possibilità e l'opportunità di vivere pienamente la propria sessualità. Consapevole di questa situazione, il nostro progetto ha come obiettivo quello di migliorare la salute generale e il benessere psicologico delle persone con disabilità.

L'istruzione è una delle condizioni per l'autodeterminazione e l'empowerment e, al fine di creare le condizioni per l'accesso all'educazione sessuale, è necessario educare gli operatori sanitari, gli assistenti sociali, gli operatori sanitari, gli educatori degli adulti, i genitori e le persone con disabilità stesse .

Questo progetto innovativo cerca di superare le barriere e i pregiudizi in questo senso. Il suo obiettivo è quello di diffondere e promuovere in un nuovo ruolo l'educatore europeo in particolari esigenze di intimità, che sta aiutando le persone diversamente abili a migliorare le loro richieste emotive e sessuali.

Educatore nelle relazioni di intimità per persone con disabilità

"Essere disabili non dovrebbe significare essere esclusi dall'accesso a tutti gli aspetti della vita". Emma Thompson

Segui il corso online